MI TROVI QUI

               

giovedì 26 luglio 2012

KIKO: Cleansing light oil

Era da tempo che puntavo quest’olio struccante Kiko, ma ogni volta mi ricredevo e lo lasciavo lì. Alla fine mi sono decisa perché dovevo prendere un prodotto in sostituzione di un altro e ho scelto questo.



Allora, sul web ho letto moltissime recensioni negative, ma io curiosa come una scimmia gli ho voluto dare un’opportunità.
Si presenta con una confezione con erogatore spray che evita inutili sprechi e il formato è da 175 ml. Il costo è di 6.90€.
Sul sito dice di contenere Olio di girasole, con proprietà emollienti e nutrienti, ed Olio di borragine con proprietà decongestionanti e nutritive. Poi non è comedogenico, senza parabeni e adatto anche a chi, come me, porta le lenti a contatto.
Io lo uso come primo step nella fase di strucco, lo applico su un batuffolino di cotone, lo passo sul viso e sugli occhi per togliere il grosso e poi risciacquo subito. Poi passo l’acqua micellare Avene e risciacquo ancora, e infine mi lavo il viso con un detergente viso. Se ho voglia alla fine passo anche una salvietta umida in microfibra.
Facendo così devo dire che mi sono trovata benissimo, non ho avuto alcun tipo di sfogo, il viso risulta pulito, morbido.
Forse se applicato sul viso e non risciacquato, essendo un olio può dare fastidio, ma risciacquandolo anche senza tutti i passaggi che faccio io, ma solo con un detergente, non dà assolutamente problemi. Ovviamente è sconsigliato a chi ha la pelle grassa, ma solo da secca a normale, come riporta sulla confezione.
Alla prossima
Pam

Nessun commento:

Posta un commento