MI TROVI QUI

               

mercoledì 1 agosto 2012

BLUSH

Non molto tempo fa abbiamo parlato di terre ed illuminanti (qui il link al post, se ve lo siete perso) e di fondotinta (qui il link al post) 
Per completare il discorso sulla base viso, parliamo di blush, dei vari tipi che esistono e di come si utilizzano.

Il blush altro non è che il vecchio fard. Quel cosmetico che si applica sulle gote e serve per darci un'aria sana.

Innanzitutto è opportuno, secondo me, avere almeno un paio di colori di blush perchè anche questo va combinato col resto del trucco e con l'abbronzatura del momento. Nel make up come nell'abbigliamento tutto deve essere armonico.
Per individuare il punto esatto in cui mettere il blush basta semplicemente sorridere: infatti lo metteremo sulla parte più sporgente delle gote, senza andare troppo verso il naso, ma sfumando bene verso l'alto e verso le tempie fino ai capelli. Sarà messo subito sopra a dove abbiamo messo la terra e subito sotto l'illuminante (che è preferibile mettere dopo il blush, in ordine sequenziale: quindi terra, blush e illuminante, partendo dal basso verso l'alto). Facendo così si metteranno ancora più in risalto gli zigomi e avremo un effetto naturale.

Infatti la parola BLUSH vuol dire proprio ARROSSIRE, quindi serve per dare colore laddove diventeremmo rosse se fossimo timide....chiaro, no?

Per l'applicazione non dovete mai affidarvi ai pennellini contenuti nella confezione in quanto non riescono a sfumare sufficientemente e darci un effetto naturale, ma creeranno linee di colori...NO NO NO.
Meglio affidarvi a dei pennelli.

Poi occorre prelevare poco prodotto per volta e scaricare sempre l'eccesso sbattendo il pennello prima di applicarlo in viso. E' più facile infatti aggiungere colore che toglierlo se troppo.
 
Esistono varie formulazioni di blush. Il più comune è quello in polvere compatta, ma esistono anche in polvere libera minerale e non, in crema, in mousse, in stick.

Quelli in crema o in mousse vanno applicati con movimenti circolari e picchiettando il prodotto sulle guance cercando di sfumarlo quanto più possibile per renderlo naturale.
 
Per quanto riguarda il colore, si va a gusti personali, anche se è chiaro che una persona con la pelle chiarissima non potrà mai usare un blush mattone.

Quindi ricordarsi sempre: armonia in tutto il viso, sfumare bene senza creare stacchi di colore e sorridere per l'applicazione giusta.

Alla prossima.

Pam

Nessun commento:

Posta un commento