MI TROVI QUI

               

venerdì 24 agosto 2012

Ritenzione idrica

Un po' di tempo fa vi ho parlato della cellulite e dei rimedi che si possono mettere in pratica per cercare di limitare i danni.
Ma come ho già detto, a volte si confonde la ritenzione idrica con la cellulite. Vediamo in particolare di cosa si tratta.

La ritenzione idrica è un accumulo di liquidi all'interno del nostro corpo in special modo nelle zone maggiormente esposte all'accumulo di grasso (cosce, addome,glutei). I motivi che causano la ritenzione idrica possono essere dovuti a gravi patologie come disfunzioni cardiache o renali, infiammazioni severe e reazioni allergiche. Spesso però il principale responsabile della ritenzione idrica è uno stile di vita sbagliato, la cui semplice correzione può apportare notevoli benefici.

Per verificare se siamo in presenza di ritenzione idrica è sufficiente premere con forza un dito sulla parte anteriore della coscia per un paio di secondi. Se dopo aver tolto il dito rimane ben visibile l'impronta siamo con tutta probabilità in presenza di ritenzione idrica.

Quindi come dobbiamo comportarci? In assenza di patologie importanti, dobbiamo agire sul nostro stile di vita, migliorandolo.

Innanzitutto evitare fumo, consumo di alcolici, sovrappeso, cibi salati, abuso di farmaci e caffè, abiti troppo stretti, tacchi troppo alti e rimanere a lungo in piedi senza muoversi.
E' utile stare con le gambe sollevate mentre si è distesi o addirittura mettere un cuscino sotto il materasso per favorire il ritorno venoso.

Ma soprattutto fare attività fisica costante. Evitare le attività che prevedono un impatto ripetuto col terreno (pallavolo, corsa....). Ottimi invece gli sport in acqua o una semplice passeggiata.

Per quanto riguarda l'alimentazione bisogna seguire un regime alimentare che eviti gli alimenti che producono le tossine e l'acidità che poi si accumulano nei tessuti, ad esempio: latte e derivati (formaggi, mozzarella, yogurt etc.), carni rosse, insaccati, fritture, caffè, alcolici. Per favorire, invece, la depurazione e l'eliminazione delle tossine bere delle tisane drenanti.

Poi un giorno alla settimana, specie se successivo ad una grande abbuffata, è consigliata una dieta disintossicante particolarmente ricca di liquidi (the,tisane, succhi di frutta) e vegetali. In questo giorno la carne andrà sostituita con il pesce e andranno aboliti i grassi ad eccezione dell' olio di oliva. Una bella sudata in palestra stimolerà ulteriormente il drenaggio dei liquidi e l'eliminazione di tossine.

Spero di esservi stata utile.

Alla prossima.

Pam


Nessun commento:

Posta un commento